novembre 2013 ~ Scrivi un Commento

Lino Banfi quando viaggia non si dimentica mai i santini di Padre Pio



Attenzione!

Questo articolo è stato scritto nel 2013 e potrebbero esserci stati degli aggiornamenti a proposito. In caso di dubbi lasciate un commento in fondo all'articolo. Grazie.

Pubblichiamo oggi una nuova intervista scovata su il Messaggero che interroga Lino Banfi sugli usi e le abitudini quando viaggia.
Nella sua lunghissima carriera, peraltro non ancora terminata, l’attore ha girato il mondo senza sosta con la valigia sempre pronta, anche se qualcosa la dimentica sempre…

Banfi, c’è qualcosa che nel suo bagaglio non può mancare?

Non posso viaggiare senza i miei santini di Padre Pio e la foto di Ratzinger, lui è il mio Papa, l’ho conosciuto e molto amato.

Sarà capitato di dimenticarli.

Mai, anzi sì e quando me ne sono accorto sono tornato subito indietro a riprenderli. Meglio perdere l’aereo che partire senza. Lo spazzolino lo dimentico quasi sempre, quelli mai.

Gli ultimi viaggi che le sono rimasti nel cuore?

Gli ultimi due che ho fatto: quest’estate sono stato a Cannes dieci giorni e poi sono andato nella mia casa di Morlupo, un posto dove mi rilasso davvero. Si sta freschi, una meraviglia.

Perché ha scelto la Costa Azzurra?

Si sta benissimo lì, c’è tutta la classe dei francesi e l’eleganza di un posto davvero superlativo.

La riconoscono?

A Cannes molto spesso.

La disturbano?

Macché, sono contento quando qualcuno mi ferma per un autografo, una fotografia o anche solo due chiacchiere.
Sulla spiaggia è un continuo: “A Linoooo”, io mi giro e mi godo l’affetto della gente.

Un ristorante sinonimo di vacanza?

Visto che da pugliese sono itticodipendente le dico Astoux a Cannes, un posto dove c’è il miglior pesce che abbia mai mangiato, in particolare ci sono delle ostriche meravigliose».

L’albergo più bello?

Senza dubbio il Four Seasons di Milano, bellissimo e molto elegante e in una posizione perfetta. Ci vado sempre con grande gioia. Posso fare un’eccezione e aggiungere un albergo di Roma? Al Parco dei Principi mia nipote fa la chef, è bravissima!.

Fonte ilMessaggero »

Precedente «
Successivo »

Se ti piacciono i contenuti di LinoBanfi.com, condividili con i tuoi amici e resta aggiornato mediante il servizio di email Alert oppure i Feed del sito!

Ti potrebbero anche interessare...



Scrivi un Commento