novembre 2011 ~ Scrivi un Commento

Lino Banfi ospite all’inaugurazione del Teatro Lembo di Canosa di Puglia



Attenzione!

Questo articolo è stato scritto nel 2011 e potrebbero esserci stati degli aggiornamenti a proposito. In caso di dubbi lasciate un commento in fondo all'articolo. Grazie.

Veniamo a conoscenza oggi che Sabato 5 Novembre 2011 a Canosa di Puglia, è stato inaugurato il Teatro comunale “Raffaele Lembo”, alla presenza del ministro Raffaele Fitto in rappresentanza del Governo, del Presidente Nichi Vendola per la Regione Puglia, del sindaco Francesco Ventola, delle autorità e della cittadinanza.
Ospite d’onore della cerimonia è stato un canosino doc, un personaggio amato dal pubblico di varie generazioni e sulla scena da decenni sempre con grande successo: parliamo ovviamente del nostro amato Lino Banfi, al secolo Pasquale Zagaria, alias “Nonno Libero” per i più piccoli.

Lino Banfi, intervistato durante Parliamone con il Sindaco, il programma radiofonico in onda il sabato pomeriggio sull’emittente regionale Love Fm, ha ricordato gli anni in cui lui stesso frequentava il teatro come spettatore:

“Ogni volta che arrivava una compagnia di avanspettacolo presso il Teatro Lembo mi presentavo puntuale come spettatore e qualche volta mi sono state anche state concesse delle piccole partecipazioni. Il pensiero di rivedere dopo diversi anni quel luogo, ora completamente rinnovato, mi emoziona moltissimo”.

La serata inaugurale ha visto, oltre la partecipazione straordinaria di Lino Banfi, anche la presenza del cantante lirico Luigi De Corato, l’Orchestra “Nuovi spazi sonori”, il coro polifonico della Basilica Cattedrale San Sabino, il clarinetto solista M° Pino Lentini, il soprano Lucia Diaferio Azzellino, il Direttore Salvatore Sica sulle musiche di Gioacchino Rossini, M. Novaro/G. Mameli, Franz Lehar, Ennio Morricone e Salvatore Sica.
La cerimonia è stata proiettata in diretta su maxi schermo in Piazza Vittorio Veneto, condotta da Paolo Pinnelli giornalista della “Gazzetta del Mezzogiorno” e presentata da Pasquale Di Monte, intervallati da alcuni aneddoti letti da Federica Di Trani.


Cenni storici sul Teatro Lembo

Il teatro comunale ha portato per anni il nome del proprietario, il Cav. Raffaele Lembo, facoltoso commerciante locale di grano, che nel 1923 diede in esecuzione il progetto elaborato dall’Ing. Arch. Arturo Boccasini di Barletta, già progettista del Teatro Di Lillo di Barletta e che aveva partecipato al progetto del Teatro Margherita di Bari.
Come è possibile verificare dalle piantine storiche, il teatro che doveva essere realizzato, era in perfetto stile liberty, e risentiva di una impostazione rigorosa e articolata da un punto di vista formale. Il teatro fu inaugurato alla fine del 1926, anche se le opere di completamento della struttura non erano state ultimate a causa di mancanza di risorse economiche.
L’edificio, situato nei pressi della Cattedrale di San Sabino, è in posizione baricentrica rispetto all’aggregato urbano di Canosa.
Il teatro nel corso degli anni non è mai stato completato, anzi nel corso degli anni trenta e quaranta, anche a causa del passaggio dalla famiglia Lembo alla famiglia D’Ambra, ha subito modifiche, alcune delle quali hanno variato i volumi e le destinazioni originarie. Di recente il teatro è stato acquistato dal Comune di Canosa di Puglia e dopo lunghi lavori di recupero e consolidamento strutturale con adeguamento degli impianti tecnologici, si inaugura un importante contenitore culturale, fiore all’occhiello della città. Nel corso dei lavori, durante le fasi di scavo per le canalizzazioni degli impianti tecnologici sono venuti alla luce reperti archeologici e rinvenimenti di immenso valore storico e culturale.

Fonte IlQuotidianoItaliano »

Precedente «
Successivo »

Se ti piacciono i contenuti di LinoBanfi.com, condividili con i tuoi amici e resta aggiornato mediante il servizio di email Alert oppure i Feed del sito!

Ti potrebbero anche interessare...



Scrivi un Commento