maggio 2011 ~ Scrivi un Commento

Lino Banfi “Fratello di taglia abbondante”



Attenzione!

Questo articolo è stato scritto nel 2011 e potrebbero esserci stati degli aggiornamenti a proposito. In caso di dubbi lasciate un commento in fondo all'articolo. Grazie.

“Fratelli di taglia un po’ abbondante chiediamo allo Stato una cosa importante, vogliamo fare di questa Italia un grosso Paese? Si elegga un bel Governo di persone quasi obese…”

Intervistato da Giancarlo Dotto sul settimanale «Sette» del Corriere della Sera, con il suo proverbiale umorismo e la solita spontaneità, Lino Banfi riscrive una nuova versione dell’inno nazionale, in tempi di celebrazioni dell’Unità d’Italia.
Della poesia, esercitata dai tempi dell’avanspettacolo, se ne serve per non fare mistero di una sua passione politica e sdrammatizzare il proprio cinismo.

Lino dichiara poi che a Settembre tornerà sul piccolo schermo di Canale 5 con il Commissario Zagaria. Si prospettano nuovi film tedeschi, dopo il grande successo del primo, impensabile visto che in tedesco, in precedenza Lino sapeva dire solo “ja”.
Un’altra chicca, la classifica dei lati B delle attrici dei suoi film trash: prima la Edwige Fenech, naturalmente, ma in zona “Champions” c’erano anche Gloria Guida, Lilli Carati, Barbara Bouchet, Anna Maria Rizzoli e a chiudere Nadia Cassini.

L’intera intervista la puoi trovare sul settimanale «Sette» del Corriere della Sera, in edicola.

Fonte: Corriere Del Mezzogiorno.it

Precedente «
Successivo »

Se ti piacciono i contenuti di LinoBanfi.com, condividili con i tuoi amici e resta aggiornato mediante il servizio di email Alert oppure i Feed del sito!

Ti potrebbero anche interessare...



Scrivi un Commento