dicembre 2007 ~ Scrivi un Commento

"L'Allenatore nel Pallone 2": cosa dobbiamo attenderci…



Attenzione!

Questo articolo è stato scritto nel 2007 e potrebbero esserci stati degli aggiornamenti a proposito. In caso di dubbi lasciate un commento in fondo all'articolo. Grazie.

texas lottery

La trama

Sono anni che il grande Oronzo Canà non allena più la sua amata Longobarda. Oggi conduce una vita modesta, in campagna, dove assieme alla sua famiglia produce olio d’oliva.
Una sera come tante altre, incredulo, l’ex mister viene invitato ad una trasmissione sportiva: la Longobarda è appena stata promossa in Serie A. Durante quella sera, tra i tanti discorsi, emergono anche i veri motivi dell’esonero di vent’anni prima: non diede ascolto al presidente Borlotti intenzionato a far retrocedere la propria squadra in Serie B per gli elevati costi della Serie A. Con tale rivelazione l’ex mister diventa il portavoce diretto di pesanti verità sul calcio italiano… ma così come fu invitato, altrettanto andò via…
Un giorno però le guardie di Ramenko, socio russo dell’attuale amministratore della squadra e figlio di Borlotti, lo prelevano da casa e portato in elicottero fino al campo della Longobarda. Spaventato, timoroso e consapevole di aver scatenato non pochi problemi alla società, Borlotti figlio e Ramenko gli propongono di allenare la squadra nel prossimo campionato Serie A. Canà accetta con entusiasmo e si trasferisce nel settentrione.
Il mister si accorge però da subito di quanto il calcio sia cambiato: l’invadenza degli sponsor, i calciatori accompagnati dalle veline di turno, quelli stranieri con gli interpreti…
Presto però, quando si rende conto che Ramenko e Borlotti vogliono soltanto speculare il più possibile sulla squadra per poi sparire con i guadagni, il mister inizia a pensare di destituirsi. Sarà proprio il nipotino Oronzino a persuaderlo a non mandare tutto all’aria per riscattarsi nell’ultima partita che potrebbe portare la squadra alla salvezza…
Come andrà a finire?

Precedente «

Se ti piacciono i contenuti di LinoBanfi.com, condividili con i tuoi amici e resta aggiornato mediante il servizio di email Alert oppure i Feed del sito!

Ti potrebbero anche interessare...



Scrivi un Commento