aprile 2012 ~ 1 Commento

Canto del Sud di Lino Banfi



Attenzione!

Questo articolo è stato scritto nel 2012 e potrebbero esserci stati degli aggiornamenti a proposito. In caso di dubbi lasciate un commento in fondo all'articolo. Grazie.

Su segnalazione di una gentile fan, presentiamo a tutti gli appassionati dei spendidi e poco noti versi di Lino Banfi, musicati da Sergio Bruni nella canzone “Canto del Sud“. La canzone è stata di recente incisa da uno dei più grandi interpreti della canzone napoletana degli ultimi 20 anni, Mimmo Angrisano ed inserita nell’album “Speranzella”.

Canto del Sud

Versi di Lino Banfi
Musica di Sergio Bruni (1988)

Vott’ a fa’ notte ca vene dimane,
chesta jurnata nun vò cchiù fernì!
È pure vierno, se gelano ’e mmane;
oje primmavera fa’ priesto a veni’,
oje primmavera fa’ priesto a veni’.

 
Sciore d’albana,
si quanno nasce già tien’ ’o padrone,
l’acqua nun scorre sott’ a la funtana,
sciore d’albana.

 
Vott’ a fa’ notte ca vene dimane
Sta frev’ ’a pietto nun se ne vò i’!
Ma si qualcuno me desse na mano
st’anema mia ferness’ ’e pati’,
st’anema mia ferness’ ’e pati’.

Ringraziamo Maria Crescenzo per la segnalazione.

Precedente «
Successivo »

Se ti piacciono i contenuti di LinoBanfi.com, condividili con i tuoi amici e resta aggiornato mediante il servizio di email Alert oppure i Feed del sito!

Ti potrebbero anche interessare...


1 Commento

  1. Mimì Palmiero 28 aprile 2012 alle 08:13

    Versi struggenti scaturiti dalla sensibilità dell’uomo del sud e interpretazione magnifica dell’aedo Mimmo Angrisano.Seme artistico meraviglioso caduto in terra arida attuale che più non alimenta l’arte che viene dal cuore.Complimenti a Banfi, a Bruni e ad Angrisano! Saluti, Mimì Palmiero.



Scrivi un Commento